fbpx

BIOGRAFIA

La Storia di un’Artista che è passato dal Ferro al Marmo

BEPPE BORELLA

Beppe Borella nasce a Bergamo nel 1972.

L’iniziale lavoro di fabbro gli consente di approcciare il ferro come primo materiale di costruzione. Il contatto con il mondo dell’arte avviene grazie all’incontro col gallerista Stefano Fumagalli che gli svela bellezze e segreti delle opere dei grandi maestri dell’arte contemporanea. Ad attrarlo sono soprattutto le sculture, che accendono in lui un’innata capacità creativa oltre che tecnica. Doti che Borella ha modo di evolvere e perfezionare collaborando con Giuseppe Uncini alla realizzazione di alcuni grandi lavori in cemento e ferro.

È proprio lavorando questi materiali che quasi per uno scherzo del destino si concretizza il fatidico incontro col marmo: vivo, energico, capace di proiettarlo nella sostanza di forme e superfici da modellare e levigare creando con istintiva forza scultorea giochi di luci e ombre.

L’unione perfetta di manualità e creatività permette così all’artista di scolpire opere fantastiche, sinuose, ironiche e potenti che sembrano provenire dagli spazi siderali e all’improvviso dialogano con la Pop Art, cogliendo il significato più giocoso e accattivante del termine.

Stefano Bianchi

IL MIO INSTAGRAM

Sui miei Social mi piace condividere parte della mia arte, della mia vita e di come alcune opere prendono forma.

RICONOSCIMENTI

Premi ricevuti

2013 SECONDO PREMIO
CONCORSO PROMOSSO DA SWITZERLAND CHEESE MARKETING ITALIA IN COLLABORAZIONE CON AFFORDABLE ART FAIR
 

 

 
2013 FINALISTA
SEZIONE SCULTURA PREMIO ARTE 2013
 

 

 
2014 PRIMO PREMIO
NUOVE PROPOSTE NELLA SEZIONE SCULTURA  “PREMIO ADRENALINA ROMA”
 

 

 
2014 DIPLOMA D’ONORE
SEZIONE SCULTURA PREMIO ARTE 2014
 
 

 

2015 SEMIFINALISTA
SEZIONE SCULTURA PREMIO ARTE 2015
 
 
 
2016 MENZIONE SPECIALE
BIANCOSCURO (art Magazine) ART CONTEST

HOME